Martellate sul Grillo?

“Qui vige la democrazia, qui non conta un cazzo nessuno”.

(sgt Hartman)

Fosse toccato a me, non so come mi sarei comportato di fronte al voto di fiducia per il Governo Letta. Da un lato la responsabilità di dare le risposte che servono al Paese, dall’altro l’impossibilità di far finta di niente di fronte sia agli errori, che ad abili calcoli strategici fatti dentro il centrosinistra (almeno) in questi ultimi due mesi. Anzi, bando alle ciance, molto probabilmente io la fiducia l’avrei votata.

La mia posizione è che nessuno ha pensato di chiudere la FIAT nemmeno quando ha partorito e prodotto in serie la Stilo, ed è quello che penso del PD: non ha senso uscire o pensare serva altro, nononono, serve proprio il PD.

Ho svolto poi una breve indagine sociologica su chi auspica/suggerisce/spera che il dissidente Civati venga espulso/allontanato/messo a un lato. Tra i più attivi in questi pii desideri troviamo gente molto diversa: quelli che “Renzi dovrebbe stare fuori dal PD” (a loro volta suddivisi nelle due stirpi, i “dalemasessuali” e i “renziani talebani”- che il PD è morto -), quelli che hanno passioni segrete o manifeste nei confronti di parti del Governo in carica, quelli che hanno passioni segrete o manifeste nei confronti di alcuni che potrebbero diventare parti del Governo in carica, quelli che fino all’altro ieri urlavano no al Governissimo e quindi sparandola grossa cercano di farlo dimenticare, quelli che si sono saltati le primarie, quelli che hanno vinto alle primarie grazie all’appoggio coeso e compatto di alcuni reggimenti cammellati, oltre ad alcuni che fanno un legittimo ragionamento di disciplina interna (ma allora – ad essere coerenti – bisognerebbe falcidiare la truppa parlamentare del PD in maniera molto decisa, come dice il saggio Catone).

Il PD non può fare a meno di avere una coscienza critica – e adesso non c’è quasi nessuno in grado di farlo come espressione della comunità di base. Il Grillo Parlante – quello di Collodi – era un bel rompicoglioni, ma Pinocchio ha fatto molto male a prenderlo a martellate. Cerchiamo di non fare anche questa cazzata.

 

 

 

Info alessandrolanteri
Un ottimista che si presta a fare politica per passione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: