Come i funghi – bis

L’armata Brancaleone al governo si è già sfaldata nei fatti, ma anche nelle maggioranze bulgare che si sono trovati qui a Ponente succedono episodi curiosi.

Avevo già parlato dei fantomatici “comitati di quartiere” civici, che spesso nascondono attivismo di partito mascherato e avevo parlato anche di quello della Pigna. Oggi leggo su sanremonews:

L’Assessore Antonio Fera interviene all’indomani del Consiglio Comunale, durante il quale è stato attaccato dall’opposizione per il caso relativo alla scuola ‘Rubino’. Nel corso della discussione, infatti, è stato accusato di non aver avuto il coraggio di presentarsi di fronte ai genitori, nel corso della protesta per la mancata accensione del riscaldamento nel plesso scolastico. “Io ho risposto chiaramente – ha detto Fera – che di coraggio ne ho da vendere. Ma non potevo essere in due posti contemporaneamente ed ero stato convocato da una associazione ‘Perché la Pigna è Sanremo’ per alcuni problemi di degrado nella città vecchia. Ed ho anche accusato il PD perché pensavo che l’associazione facesse capo, politicamente, ai partiti del centro-sinistra”.

Ma oggi Fera è venuto a sapere che così non è: “Solo dopo la discussione – prosegue Fera – ho saputo che l’associazione farebbe capo alla Lega Nord. Se così fosse, quindi, sarei assolutamente pronto a scusarmi con il PD, ma vorrei anche un chiarimento, sia da Marco Cambiaso, coordinatore cittadino del PDL, e da Marco Lupi, responsabile sanremese del Carroccio. Questo perché non posso sapere a chi fanno capo tutte le associazioni presenti sul territorio, ma vorrei che almeno gli alleati della nostra coalizione me lo facessero sapere”.

(carlo alessi)


 

In una botta sola abbiamo avuto la certificazione che il comitato di quartiere della Pigna è tutt’altro che apolitico e che tra PDL e Lega non è che si capiscano molto, e che in ogni caso Fera confonde militanti leghisti con i nostri.

Idee poche, ma confuse quindi.

Info alessandrolanteri
Un ottimista che si presta a fare politica per passione

One Response to Come i funghi – bis

  1. Pingback: Ominicchi verdi « Alessandro Lanteri's Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: