Doppia uscita

Sulla Pista d’Atletica e sul Liceo Cassini, due articoli su argomenti che i lettori del blog sanno che io seguo da un po’.

Frontiere scolastiche

Una delle più grandi occasioni economiche per il nostro territorio è rappresentata dalla vicinanza della Costa Azzurra e di Montecarlo: in questo senso padroneggiare inglese e francese è fondamentale per avere maggiori possibilità lavorative e magari una ciliegina sulla torta potrebbe essere un’effettivo mutuo riconoscimento dei diplomi di scuola superiore.

In questo senso un’esperienza pilota importante era la sperimentazione dell’ESABAC, ovvero un programma sperimentale che prevedeva per alcuni corsi un duplice diploma, valevole sia come Esame di Stato italiano che come Baccalaureàt francese. Forse il sostegno iniziale del Governo Berlusconi era dovuto all’assonanza Baccalaureàt – Baccanale:  sapeva di trasgressione, e quindi subito lo hanno sostenuto, poi Silvio, Giulio e Maria Stella si sono resi conto che era una cosa troppo seria per i loro gusti e quindi l’hanno tagliata.

Purtroppo con le ultime finanziarie tutte le sperimentazioni sono state tagliate, ESABAC incluso. Un ordine del giorno proposto da Giancarlo Manti, firmato da tutti i partiti è stato approvato all’unanimità in Consiglio Regionale, in cui si chiede alla Regione di sostenere le scuole della nostra Provincia già impegnate in questa sperimentazione affinchè riescano a portarla avanti anche nei prossimi anni.

Tra queste scuole per la cronaca ci sono i licei scientifici di Sanremo e Ventimiglia, che sarebbero molto contente se si riuscisse a portargli questo difficile compito a casa svolto dalla Giunta Regionale. Appena ci sono novità, le pubblicherò qui.

Blitz!

Pratica, veloce, concreta e significativa, organizzata quanto un blitz militare, allegra e spensierata come una sveltina di una notte di mezza estate, provocatoria, colorata e sintetica quanto Platinette.

Sto parlando ovviamente dell‘incursione al Liceo Cassini dei GD di Sanremo contro il nuculare, svoltasi questa mattina a mattina a Villa Magnolie, sede delle quarte e quinte classi del liceo.

Ulteriore merito dei ragazzi è stato quello di aver provveduto alla creazione dello striscione mentre era in corso in sede a Sanremo una riunione di direzione provinciale del Partito, avvelenando l’aria presente in sede e tentando anche in questo modo il rinnovo della clsse dirigente del PD. Il tentativo è stato vano, ma bisogna apprezzare la buona volontà dei ragazzi, che per lo meno ci hanno provato.

Monumentale

Gli studenti sono un poco adirati e hanno saputo usare creatività e vivacità per sapersi mettere al centro dell’attenzione, occupando per brevi momenti monumenti simbolo della nostra nazione.

Il Governo? Gelminimizza.

Molto interessante la sintesi fatta dalla neosegretaria della CGIL Camusso (che ha già dato prova di sapere il fatto suo). L’attuale raffica di tagli consegna il tutto nelle mani dei baroni e di chi alimenta l’inefficenza nella scuola pubblica, mentre lascia a casa i giovani insegnanti meglio preparati e più innovativi.

Anche nella recente assemblea d’istituto del Cassini di Sanremo, il consigliere comunale Baggioli è stato bellamente strigliato dagli studenti quando ha provato a difendere la riforma Gelmini, mentre invece quando si era parlato di altri temi i ragazzi dimostrando maturità sono stati educatamente ad ascoltare. Che forse questa nuova generazione sia molto meglio di come l’abbiamo sempre immaginata?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: