Un po’ d’Africa in via Corradi

Il movimento “JANUAFORUM” e il circolo Culturale “ITINERA” vi invitano sabato 19 novembre alle ore 21, nella sala della Federazione Operaia di Sanremo, in via Corradi 47 alla presentazione del libro “IL CONTINENTE VERDE” l’Africa: cooperazione, ambiente e sviluppo A cura di Ilaria Cresti e Jean Leonard Touadì Ed. Bruno Mondadori

Sarà presente l’autore l’on. Jean Leonard Touadì, oltre che giornalista, scrittore e docente universitario, anche Deputato del Partito Democratico e membro della commissione Esteri della Camera.

Presenterà Sergio Schintu, responsabile della segreteria di “JANUAFORUM”.

 

Il Libro nasce dalla volontà del Museo di Scienze Naturali di Trento e della Provincia Autonoma di Trento (Assessorato alla Solidarietà Internazionale e alla Convivenza) al fine di approfondire la riflessione sull’aspetto della sostenibilità ambientale nei progetti di Cooperazione allo sviluppo.

La Provincia di Trento, che ha commissionato questo libro, destina lo 0,25% del proprio bilancio, cioè circa 10 milioni di Euro annui, per il sostegno delle iniziative di cooperazione allo sviluppo e per corsi di formazione alla Solidarietà Internazionale.

In un secondo momento il libro è stato supportato dalla FAO (L’organizzazione delle Nazioni Unite sull’alimentazione e l’agricoltura) che ha voluto contribuire all’evoluzione del dibattito su questa tematica.

Matrimoni impossibili

Avrete sentito tutti della proposta di tagliare alcune provincie fatta dal Governo per la manovra economica straordinaria. Penso che il criterio scelto (cioè quello basato sulla popolazione) non sia oggettivo e avrei preferito si fossero seguiti altri criteri – efficenza dimostrata, realistica possibilità geografica di accorpamento, etc -. Detto questo, siamo in Italia e passerà ancora tanto tempo.

Il presidente della Provincia Sappa propone una nuova provincia internazionale che metta assieme Cuneo, Nizza e Imperia. Intervento decisamente da “palla in tribuna”, visto che tecnicamente risulterebbe complicatissimo e che, come fanno notare gli amici di Itinera, è tutto da dimostrare che dalla Granda e dalle Alpes Maritimes la cosa sia seriamente presa in considerazione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: