Red festival – decima edizione

Martedì 24 e mercoledì 25 luglio in piazza San Costanzo nella Pigna si svolgerà la decima edizione del Sanremo Red Music Festival.

Il concorso, organizzato da Libera…mente suoniamo le idee in collaborazione con la CGIL e il patrocinio del Comune di Sanremo, si è ormai affermato come un’imperdibile occasione per i gruppi esordienti del Ponente Ligure.

la serata del martedì sarà infatti un tributo ai primi dieci anni di storia del Red, con una selezione di musicisti e performer “storici” del Red, la cui line up sarà:

  • Steve Foglia Band (che ha al suo interno i musicisti più “decorati” del Red)
  • Grockbanda (il lato folk del festival)
  • Datakill  (l’istituzione rock matuziana)
  • Sfregio (vincitori l’anno scorso)

Solo mercoledì sarà il vero e proprio concorso 2012, che vedrà un pacifico e melodico scontro tra gli ensemble:
Attention Slap
Cherry Bear
Esoterya
Neroceano
Uscite di Sicurezza
When Death Rises

Tra le particolarità del concorso l'”obbligo” di portare una propria versione di un grande successo internazionale. Quest’anno tocca a “Nessuno mi può giudicare”, brano portato al successo da Caterina Caselli al Festival di Sanremo del 1966; l’evidente paradosso di venire votati su di un brano che invita a non giudicare è a parer mio semplicemente fantastico.

Sono veramente pochi i festival rock liguri longevi quanto il “Red” e l’attaccamento alla manifestazione di pubblico e musicisti è continuamente dimostrato. Non è stato possibile far partecipare tutti i gruppi che si sono fatti avanti, ad esempio. Come sempre, vi sarà l’impegno di Libera…mente per aumentare il più possibile gli spazi di libera espressione musicale in città.

La terra trema – Concerto per l’Emilia

Domenica 10 giugno alla spiaggia 3 ponti Sanremo a partire dalle ore 19.30 si terrà un concerto di beneficenza di alcuni gruppi locali per raccogliere fondi da destinare all’emergenza Terremoto in Emilia.

Subito dopo il match inaugurale della Nazionale agli Europei è d’obbligo accorrere in spiaggia, per sentire buona musica e sorseggiare una bevuta sulla riva del mare.

I gruppi che hanno dato la propria disponibilità sono composti da musicisti che calcano da anni i palchi della riviera, e sono:

GROCK BANDA


STEVE FOGLIA BAND


QUEI BRAVI RAGAZZI – anteprima QUI

Ingresso ovviamente libero, gradito il passaparola – maggiori dettagli su Facebook

Appuntamenti a raffica

Questa sera giovedì 26 ore 21 al Tatanka di Arma di Taggia “la lista Genduso incontra i giovani” – due parole due e live music della Speramu Band e della Grockbanda in Trio e a seguire DJ Joe T. Vannazzo (tutti e tre mie vecchie conoscenze).

Venerdì 27 alle ore 21 a Villa Boselli di Arma di Taggia un incontro sull’agricoltura organizzato dal PD (focus speciale sull’IM con la presenza dell’Assessore Regionale Giovanni Barbagallo e la Senatrice Maria Teresa Bertuzzi (commissione Agricoltura del Senato).

Sabato 28 aprile alle 17  “L’euro nella tempesta economica mondiale. Federazione Europea subito. Il ruolo del Movimento Federalista Europeo” alla sala Polivalente di Vallecrosia. Relatori l’economista Franco Praussello (mio ex professore #sapevatelo) e il Segretario Regionale del Movimento Federalista Europeo Sandro Capitanio.

Domenica mattina invece alle 10 da Pepin a Ventimiglia incontro PD-PSF pro Hollande, ma ne ho già scritto.

 

La Cucina Bianca 2010

Sono da decenni, praticamente da sempre, in vario modo coinvolto nell’organizzazione di attività che animino e tengano viva la mia cara Mendatica.

Da dieci anni esatti il mio borgo ospita la Cucina Bianca, un itinerario enogastromico che anima tutto il paese e che coinvolge oltre un centinaio di volontari, offrendo uno splendido esempio a tanti posti dove è più diffuso lo sgambetto vicendevole al posto del lavoro di squadra. Qui potete leggere una accurata recensione fatta dall’amico giornalista Andrea Carpi.

Io vorrei però spendere due parole sulla parte musicale, che è stata quella direttamente organizzata da me.

Per quanto riguarda il folk, la tradizione e soprattutto lo sciaratto, abbiamo avuto il privilegio di avere due perle di gruppi come i Bruti e Boi e i Vagabondi. Il pop-rock di due cover bands eccellenti e simpatiche come Quei Bravi Ragazzi e Gli Stereotìpi sì è fatto applaudire a lungo nell’aia di Santa Caterina, mentre completavano il quadretto tre presenze ormai affermate del live ponentino, come il duo hard-classico CelloBassMetal, la coloratissima GrockBanda e le melodie unplugged degli Acoustic Horizon. Un particolare plauso va alle Og Celtroir (quartetto d’arpe celtiche) e ai rocchettari The Skyscrapers, vista la loro tenera età e il contesto inusuale per i loro generi. Si è chiuso in bellezza con l’alternative djset dal terrazzo del Sindaco dei RadioNylon.

Il crescente successo di questa manifestazione mostra come il pubblico possa gradire anche una proposta musicale diversa dalle orchestre di liscio o dai djset di dance commerciali, basta trovare il giusto contesto e il necessario coraggio da parte degli organizzatori.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: