Saldo esagerato

Domenica sono andato, come quasi tutti gli anni, alla festa di Primavera a Molini di Triora: una bella festa che si tiene ogni anno in un Comune diverso della Valle Argentina e che è una specie di “greatest hits” delle specialità gastronomiche della valle., con stand provenienti dai vari paesi.

Ovviamente vi teneva banco (ancora!) la questione sagre e l’interrogazione presentata dal collega Martini. Il parere uscito è unanime e ovviamente i toni allarmistici del consigliere sono apparsi a tutti esagerati.

Sono però d’accordo con questo lettore che si è dichiarato contrariato dalle affermazioni del consigliere Saldo (“Martini è un pizzaiolo e deve continuare a fare il pizzaiolo” ) e in effetti penso abbia esagerato.

Il fatto che io sia in disaccordo col consigliere Martini (peraltro solo su questa tematica) non me lo ha mai reso meno simpatico e credo che siano d’accordo con me anche tutti i sagraioli che lo conoscono di persona.

A volte ritornano

Di Monesi avevo detto che ne avremmo parlato e infatti ne parliamo. Per adesso vi aggiorno:

sono stati assunti per un mese e mezzo (dal 3 ottobre al 16 novembre) due operai da Alpi Liguri srl in liquidazione

– è stato redatto un bando per la gestione della seggiovia, con annesso disciplinare di gara e allegato tecnico per tenere aperto dal primo dicembre al 31 aprile.

In pratica, se non ho capito male, la stazione rimarrà 15 giorni incustodita, prima dell’affidamento al vincitore della gara. Tramonta comunque l’ipotesi di affidare Monesi alla Riviera Trasporti.

In bocca al lupo per questo bando, che è poi il secondo in due anni: l’anno scorso avevano già provato, ma c’era stata una sola offerta della società di Marino Arimondi (ex presidente di Alpi liguri srl), risultata poi incompleta.

Ritorna inoltre in auge l’ex Presidente di Alpi Liguri srl, cui sono nuovamente state affidate responsabilità dalla Provincia su Monesi. La reazione del nostro gruppo consiliare è stata quella prevedibile di forte contrarietà.

Stiamo inoltre sostenendo un progetto alternativo incentrato sulle piste migliori e i panorami più belli rispetto a quello proposto dalla Provincia per la seconda tratta. Visto come stanno andando le cose sul Saccarello, direi che siamo degli inguaribili ottimisti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: