Il Non-Rimpasto di Natale

Il Sindaco di Sanremo Maurizio Zoccarato ha finalmente svelato come si attuerà il famoso e tanto atteso rimpasto di giunta. oltre a ciò che hanno scritto i giornali online, si notano altre peculiarità:

  • la squadra non cambia, restano tutti i sette “superstiti” dell’originale giunta di dieci
  • alquanto deluse le ambizioni “sanremesi” di diversi consiglieri comunali e assessori provinciali (tra tutti Barabino, Artioli e Leuzzi);
  • l’assessore che ci rimette più deleghe è il Sindaco, sintomo di quanto sia stato apprezzato il suo operato all’interno della maggioranza;
  • un altro “siluro” pare sia arrivato all’iperattivo e ipercomunicativo consigliere Simone Baggioli, che ci rimette la delega al porto (andata a Dolzan);
  • preoccupante lo scambio di deleghe Berrino – Solerio, in quanto può lasciare intendere massicci tagli al sociale;
  • su SanremoNews pare che Zoccarato abbia inventato le deleghe “di concerto con la Lega” – ammazza che delega, eh?

A parte tutto, ne esce fuori una maggioranza ancora più debole (con alcuni assessori già in polemica col Sindaco a tre ore dalla conferenza stampa) che per sopravvivere senza lacerare ulteriormente non può fare altro che confermare se stessa, scambiandosi le deleghe e facendo fare il meno possibile al Sindaco.

Registro unanime

Dal comunicato stampa:

Il Gruppo del PD in Provincia esprime soddisfazione perché il Consiglio Provinciale all’unanimità ha accolto il proprio suggerimento di istituzione di un Registro Provinciale degli Assistenti Familiari. 

Tale strumento è infatti necessario per le famiglie che si trovano nella difficile situazione di avere il bisogno di un aiuto per i propri cari. Un avvio di tale pratica sarebbe molto utile anche per gli assistenti familiari che molto spesso si trovano disoccupati da un momento all’altro, senza che le loropassate esperienze positive possano essere adeguatamente valorizzato.

Ora non esiste un punto di riferimento istituzionale per chi abbia queste necessità, ma ci si basa sul passaparola e sulle segnalazioni informali. Visto che tra i ruoli della Provincia ci sono anche le funzioni ed i compiti relativi alle politiche attive del lavoro,  può attivarsi per gestire al meglio l’incontro tra domanda e offerta in questo specifico campo. Recenti similari esperienze in altri enti possono contribuire, facendo da guida, ed in particolare riteniamo particolarmente interessante quella portata avanti dalla Provincia della Spezia per le evidenti similitudini normative ed organizzative in campo sociosanitario.

Contiamo particolarmente sul parere positivo riguardo la nostra proposta dell’Assessore Barabino, che fin dai lavori in commissione si è espressa favorevolmente ad una sua attuazione.

Il gruppo del PD in provincia

Anziani, bambini ed atleti

Stamane c’è stata riunione congiunta delle commissioni 1° e 3°. Questi organi sono previsti per “sgrossare” il lavoro delle sedute plenarie del Consiglio ed iniziare a esaminare le pratiche in votazione. Oggi si è trattato di punti di stretto interesse per anziani, bambini ed atleti.

Abbiamo esaminato la mia proposta sull’Albo Provinciale delle Assistenti Provinciali, che è stato accolto favorevolmente dall’Amministrazione e da tutti i gruppi consiliari, con l’impegno dell’Assessore Cristina Barabino a metterlo in atto, visto anche il parere favorevole della struttura. Ovviamente ne sono molto felice.

Abbiamo proseguito parlando della difficile pratica relativa agli accorpamenti scolastici in seguito all’accorpamento obbligatorio delle scuole medie in nuovi istituti comprensivi (ultimo “regalino” fatto alle istituzioni scolastiche dal duo Tremonti – Gelmini), ovvero della definitiva scomparsa di quattro scuole storiche (“Sauro” di Imperia, “Pascoli” e “Alighieri” a Sanremo, “Biancheri” a Ventimiglia). Premesso che siamo ancora in attesa del parere a riguardo del Comune di Sanremo, la situazione espressa dall’assessore Bellotti per ora è “soddisfacente”, nel senso che pur non condividendo per nulla lo spirito, le tempistiche e i contenuti di questa norma taglia-istituti, sono stati accolti numerosi suggerimenti da noi proposti.

Con quel “noi” intendo un tavolo tecnico che abbiamo formato tra i partiti politici dell’opposizione (FdS, Verdi, SEL, IDV, Terzo Polo e ovviamente il Partito Democratico), che ha saputo fare sintesi e articolare una proposta dettagliata, presentata all’Assessore e alla struttura, i cui punti salienti erano:

  • mantenimento dell’Istituto Comprensivo di Pieve di Teco
  • mantenimento dell’attuale organizzazione della sperimentazione musicale ad Imperia
  • mantenimento di due Istituti Comprensivi a Porto Maurizio
  • creazione di quattro Istituti comprensivi a Sanremo, due a Oneglia e due a Ventimiglia

In attesa di sapere cosa delibererà Sanremo, possiamo ritenerci soddisfatti del lavoro svolto. Anche perchè alcune proposte circolate non più tardi di poche settimane fa erano assolutamente insoddisfacenti.

Per concludere, è stata presentata la convenzione con il Comune di Imperia per l’utilizzo del campo di atletica del Prino.

Nel complesso una riunione serena e costruttiva. Si vede che col cambio di stagione, abbiamo sentito un po’ tutti l’aria dei Monti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: