Mantenere le usanze

In tanti stanno scrivendo su questo weekend di regionali. La situazione è complessa e dovuta a molti fattori, ma è evidente che la vittoria del PD e del centrosinistra c’è stata, ma è altrettanto chiaro che abbiamo vinto in assenza di altri competitor davvero credibili.

Ho poi una mia personalissima teoria (suffragata anche dai risultati in Calabria ed Emilia): dato che l’elettore è molto meno ingenuo del previsto, elettoralmente paga molto di più presentarsi come se stessi che cercando di passare come “Renzi locale”, se le storia politica alle tue spalle su cui hai magari anche costruito tutta la tua personale credibilità è di segno esattamente contrario.

Tornando a bomba:Se la destra o l’area “cinque stelle” riescono a quagliare, rischiano di essere dolori per il centrosinistra, elettoralmente, e per l’Italia in generale, viste le idee e i programmi che hanno questi. E io ritengo sia interesse del PD parlarne per evitare di prendere facciate in futuro.

Prima del Congresso 2013, l’analisi critica (forse eccessiva) dei risultati elettorali locali era occasione di confronto interno anche acceso, e nessuno si sottraeva a critiche feroci o satira interna pungente. Nessuno si scandalizzava succedesse, e le risposte erano per lo più nel merito.

C’è un nuovo genere letterario sui social network: quello delle vivaci argomentazioni affinchè tutti i critici lascino il PD. Questi al 95 % sono diventati fan di Renzi quando alcuni mesi fa non perdeva occasione per riempire di critiche il PD, e nella stragrande globalità del PD non ne fa né ne ha mai fatto parte.

E’ dal 2007 che mantenendo un forte spirito di squadra, quando lo ritengo necessario, esprimo critiche a tutti i segretari del PD, Veltroni, Franceschini, Bersani, Epifani e ora Renzi. Ah, stesso trattamento riceveva anche il segretario dei GD Raciti.

Per una questione di coerenza e con buona pace di molti, non ho intenzione di smettere.

Info alessandrolanteri
Un ottimista che si presta a fare politica per passione

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: