Un po’ di groove

Il maggior problema, ossia uno dei maggiori problemi (ce ne sono tanti) che l’idea di governo fa sorgere è questo: chi è giusto che governi? O meglio, chi è così bravo da indurre la gente a farsi governare da lui? A ben analizzare, si vedrà che:

a) chi più di ogni altra cosa desidera governare la gente è, proprio per questo motivo, il meno adatto a governarla;

b) di conseguenza, a chiunque riesca di farsi eleggere Presidente dovrebbe essere proibito di svolgere le funzioni proprie della sua carica, per cui:

c) la gente e il suo bisogno di essere governata sono una gran rogna.

(cit. Douglas Adams – Guida Galattica per gli Autostoppisti – libro II cap. 28)

Quello scritto sopra vale soprattutto per i dirigenti PD. Da circa due settimane sono il nuovo coordinatore cittadino del PD a Sanremo. Grande sorpresa, grande soddisfazione, grande voglia di lavorare. Grazie a tutti quelli che mi stanno continuando ad esprimere le loro congratulazioni e grazie anche a Mario, che mi ha preceduto in questo difficile compito, mettendoci davvero l’anima.

Il PD di Sanremo è composto da tante persone con tante idee e provenienze diverse, e io voglio rappresentarle e farle lavorare tutte. Come alcuni sapranno, ho scelto ormai quasi vent’anni fa come mio strumento il basso elettrico. Detta in termini crudi e semplici, noi bassisti abbiamo il compito all’interno delle band di fare amalgamare e dare corpo e valore all’insieme del casino fatto da chitarristi, batteristi, cantanti e quant’altro. Penso che al PD di Sanremo possa essere utile un bassista. Se possibile, per dargli un po’ di groove.

Info alessandrolanteri
Un ottimista che si presta a fare politica per passione

2 Responses to Un po’ di groove

  1. Marco Rigo scrive:

    Ventimiglia 26/10/2014;

    Che gioia e che bello quanto apprendo !

    Non è sarcasmo o spiritosagine anche se appaiono tali o cerco di farli apparir tali , al fine di capir meglio quanto viene espresso . Lei mì insegna che Filosofia e Psicologia , sono le armi da adottare . Con tante bene e rispetto , La invito a non fraintendere ma ….. Vero Troppe parole sono state fatte , dette e usate oltre che sfruttate . Voglio credere in Lei e alle Sue prospettive per il bene della cittadinanza , non perché voglia o possa appartenere al partito . Voglio fatti a Pranzo , Voglio Certezze a Cena . Lei alla mensa è il dispensiere , io misero commensale affamato e mal nutrito . In fondo è il cittadino comune che parla . Aggiungerei altro ma …. È superfluo e incompreso . By Marco Rìgo

    • Più che Filosofia e Psicologia, serve di tanto in tanto tanta ironia e sicuro ne userò tanta. Grazie per le gentili parole. Alessandro

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: