Andora: il punto sulla ferrovia

Oggi ho partecipato all’incontro istituzionale di Andora sul tema dei problemi ferroviari a Ponente.

All’incontro erano presenti alcune decine di Sindaci, le Amministrazioni Provinciali di Imperia e Savona, gli assessori regionali Vesco, Briano e Paita, il ministro Lupi, diversi parlamentari, i prefetti di Savona e Imperia nonchè autorità varie civili e militari. In pratica, mancavano solo Minzolini e i parlamentari grillini.

La prima domanda che tutti si fanno: ma a cosa servono questi incontri? In realtà possono essere molto importanti, perchè su problemi complessi consentono di fare il punto senza troppi rimpalli di responsabilità tra un ente e l’altro.

Al di là della evidente mediaticità dell’evento, quindi si è fatto il punto su alcune situazioni.

1- Treno Bloccato ad Andora: pare che sia più semplice del previsto spostare i vagoni e che si sia trovata una soluzione (una chiatta con delle gru) per spostare le 80 t di locomotore che ci sono. Incognite: condizioni del mare. Ovviamente oltre a levare il treno bisogna assestare la frana e risistemare i binari. Han parlato di 6 settimane da oggi (confermate da Ministro e dirigente RFI) e servono tutta una serie di atti burocratici (comune, capitaneria di porto, etc) che devono essere preparate di corsa. Dopo la riapertura, per un certo periodo la velocità sarà ridotta per questioni di sicurezza – prima che qualcuno si incazzi, per fortuna la velocità il giorno dell’incidente era stata ridotta per precauzione, altrimenti la catastrofe sarebbe potuta essere molto più grave

2- Ferrovia a rischio: sono stati stanziati 20 milioni per intervenire punto per punto via via sugli oltre 40 punti a rischio frana sulla rete ligure. Sperammu.

3- Andora – San Lorenzo: pare che sia tutto a posto, tranne che i cantieri sono da anni sotto sequestro giudiziario per una causa civile tra l’ex appaltante e RFI. Speriamo che arrivi presto il dissequestro: da quel momento, in due anni si dovrebbe aprire il nuovo tratto.

4- Andora – Finale: pare che finalmente nel Savonese ci sia un tracciato di massima. Mancherebbero i soldi per completare l’opera (1,5 miliardi). Il Ministro propone un lotto iniziale di 200 milioni. Vedremo, ho dei dubbi grossi come una casa.

Info alessandrolanteri
Un ottimista che si presta a fare politica per passione

2 Responses to Andora: il punto sulla ferrovia

  1. Mi piacciono la lentezza e la calma con le quali si affrontano i problemi in Liguria.
    Siamo negli anni 2000!
    Che vergogna!
    Buon fine settimana.
    Quarc

  2. Pingback: POVERA LIGURIA… CONTINUA A DORMIRE! 2 | Quarchedundepegi's Blog

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: