Guida al Congresso

D- Lasciamo perdere tutte le polemiche possibili su regole, decisioni, contromisure, etc. Ora ci sono i Congressi di Circolo: cosa vuol dire?

R- Vuol dire che gli iscritti al PD votano nel proprio circolo la loro mozione, ma tutti possono andare a sentire le presentazioni delle quattro diverse mozioni. Qui in Provincia di Imperia:

  • Giovedì 14: ore 20,30 Valle Impero a Borgomaro e ore 21 Taggia
  • Venerdì 15: Cervo e San Bartolomeo a Cervo ore 21
  • Sabato 16: Soldano ore 9, San Lorenzo e Santo Stefano c/o Comune Santo Stefano h 16,00, Diano Marina a Cervo ore 16,30, Sanremo San Martino ore 17,30 Hotel Corso
  • Domenica 17: ore 9,00 Dolceacqua, Poggio-Bussana ore 9,00 a Poggio, Bordighera 9,30, Imperia Oneglia 9,30, Ventimiglia 9,30, Coldirodi 10,30, Vallecrosia ore 15 pizzeria Li Ottoluoghi, h 16,00 Sanremo Centro, Camporosso h 16,30, Imperia Porto Maurizio 16,30.

D- Chi è che può votare ora?

R- I nuovi iscritti del 2013 già in possesso di tessera e tutti i vecchi iscritti che hanno rinnovato la tessera. E’ possibile rinnovare la tessera il giorno del Congresso.

D- L’8 dicembre ci sono le primarie invece coi gazebi in giro: lì chi può votare?

R- Chiunque sottoscriva la dichiarazione di essere elettore del PD e non sia notoriamente un esponente politico avversario o un delinquente o entrambi.

D- Hai già deciso chi sostenere come segretario nazionale?

R- Certo, ovviamente e convintamente Giuseppe Civati. Idee chiare, poche musse e un progetto convincente, come ha ottimamente illustrato recentemente a Sanremo.

D- Cosa non ti convince degli altri candidati?

R- Non ho nulla che non mi convince degli altri candidati, sono ottimi tutti. Ma io preferisco Giuseppe: mi piace il programma, condivido le analisi e credo sia la scelta giusta per guidare il PD. Per ciò che riguarda Cuperlo, non credo possa essere capito dal nostro elettorato e dal Paese e altrettanto dubito possa rappresentare la necessità di cambiamento della politica che il Paese ci chiede. Gianni Pittella è un bravissimo europarlamentare e mi ha fatto davvero piacere intervistarlo, ma non lo vedo molto nel ruolo di coordinare l’operatività quotidiana del PD. E Matteo Renzi, nonostante abbia un po’ migliorato il suo programma dall’anno scorso, credo che abbia innanzitutto parecchia confusione tra i ruoli di segretario del PD e di candidato premier e soprattutto il fatto che sia sostenuto da chi in teoria lui dovrebbe voler rottamare e che in realtà ha già negli anni fatto fuori a tradimento Prodi (tre volte), Veltroni e Bersani.

Info alessandrolanteri
Un ottimista che si presta a fare politica per passione

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: