Monesi: rischio impasse

A rischio il raddoppio della  seggiovia “TRE PINI” di Monesi a causa dei ritardi accumulati dalla Provincia: il PD si impegna per evitare l’impasse.
 
L’opposizione ha svolto un ruolo fondamentale nel miglioramento del progetto iniziale, suggerendo innanzitutto la soluzione dell’impianto per Cima della Valletta in luogo di quello inizialmente previsto nel vallone  dell’Ubaghetto.
 
L’importanza del progetto per il rilancio dell’area è stato poi dal gruppo fortemente sostenuta presso la Giunta Burlando, che ha deciso di impegnarvi fondi FAS sufficienti a coprire l’80 % dell’impianto. 
 
Precedentemente la Fondazione Carige aveva impegnato 1.100.000 € necessari a coprire il restante 20 %, ottenendo così la possibilità per il territorio un’importante infrastruttura senza alcun onere per gli enti locali.
 
Purtroppo i ritardi si sono accumulati e non si è ancora giunti all’approvazione del progetto, necessaria per garantire i finanziamenti.
 
Inefficienza, indecisione e isolamento politico della Giunta Sappa sono la vera causa di questa situazione paradossale, che rischia di far saltare la realizzazione di  un’opera sognata da decenni a costo zero per il territorio.
Il gruppo PD in Provincia, d’intesa con tutti i  Sindaci della valle Arroscia,  ovviamente farà tutto il possibile perchè questo non accada, provando a tappare per l’ennesima volta le falle di una maggioranza sempre più allo sbando.

Info alessandrolanteri
Un ottimista che si presta a fare politica per passione

2 Responses to Monesi: rischio impasse

  1. giarevel says:

    Per una volta,
    l’inutilità politica della provincia Sappa viene incontro all’ambiente: se il progetto del raddoppio della funivia non partisse, si eviterebbe di aggredire e intaccare una delle aree boschive più belle del ponente, quella attorno a Monesi. Ne parlai qui, suscitando un confronto con gli interessi locali:
    http://baronirampanti.wordpress.com/

    Forse la Regione potrebbe decidere di dirigere meglio quei fondi, in prov di Imperia la neve è l’ultimo dei problemi..’

    • So che abbiamo visioni diverse sulle possibilità di sviluppo dello sci a Monesi. In ogni caso, le aree boschive attorno a Monesi verrebbero appena sfiorate.

      Sono personalmente a favore di questo progetto: impatto ambientale limitato e rilancio economico, compatibile con gli altri tipi di turismo e di attività agricola

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: