Il piano della BCE

Come sapete da tempo si parla di soppressione o rimodulazione delle Province italiane. La BCE propone invece un piano di accorpamenti. Si vede che allo scioglimento non ci hanno creduto, o forse pensano che stiamo esagerando. Mah.

L’attuale maggioranza in Provincia ai bei tempi aveva fatto un po’ di sciaratto mediatico (quand’era ancora abituata a parlare con la stampa) proponendo la Provincia Imperia – Nizza – Cuneo. Avevo già scritto della follia della cosa…

Nel caso nostro un ragionamento invece potrebbe essere fatto in maniera più complessiva, dimenticando campanilismi e logiche di appartenenza.

1- rispetto alle Province del Secolo scorso (concepite quando le Regioni non esistevano) sono necessari grossi ripensamenti in termini di deleghe compiti – ad esempio io in astratto non vedo così male una gestione unica regionale della promozione turistica o dei trasporti;

2- una questione da evitare assolutamente sono poi le competenze troppo condivise – tantissime pratiche devono passare attraverso troppi livelli di controllo sia tecnico che politico; se si riorganizza lo Stato, si deve decidere chi è responsabile di cosa;

3- Ho dei seri dubbi sulla sensatezza e la sostenibilità democratica di un Ente di secondo livello (quale si concepisce ora la Provincia). Per creare un doppione mal riuscito degli ATO o di altri organismi pletorici, allora meglio chiudere l’Ente e trasferire tutto alle Regioni. Se si vuole risparmiare sui costi delle elezioni, si fissi che le elezioni si terranno solo accorpandole ad altre (regionali, europee, politiche, referendum…).

4- è inoltre impensabile tenere assieme livelli equivalenti e sovrapponibili in contemporanea (quali Province e Città Metropolitane).

Come realisticamente la vedo io? Beh, oggi scriviamo di fantapolitica, ok.

Penso che realisticamente si possano accorpare i cinque enti esistenti in Liguria (4 Province + la città metropolitana di Genova) in 3 raggruppamenti territoriali (Ponente, Levante e Genova). Sarebbe già un taglio del 40%…

Info alessandrolanteri
Un ottimista che si presta a fare politica per passione

One Response to Il piano della BCE

  1. Pingback: Accorpamento « Alessandro Lanteri's Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: