Consiglio del 16 dicembre 2011

L’aria che si respirava era più frizzante del solito, complice anche la consapevolezza del probabile scioglimento dell’Ente, che nella nostra Provincia ha sempre rappresentato l’istituzione di riferimento (da qui il soprannome “la Camera dei Lord”) per il centro destra ponentino. E’ stato redatto dall’ufficio stampa un comunicato abbastanza fedele, che inspiegabilmente “sorvola” su alcuni punti (a margine, l’attività del suddetto ufficio è stata duramente criticata dal consigliere Bosio, gruppo misto).

Abbiamo smaltito una ventina tra ordini del giorno e interpellanze, tra cui:

  • un’interpellanza del Gruppo PD (relatore il qui presente) sull’avvio della stagione sciistica di Monesi. Era di settembre, all’epoca era urgente conoscere cosa bolliva in pentola, ora la gestione è stata affidata alla coop Monesi 3000, non resta che sperare nella neve;
  • Odg sul “caso Peglia”, illustrato con una enfasi molto teatrale (ma sincera, preciso) dal Consigliere PDL Salvatore Spinella: una situazione kafkiana in cui un consigliere di Ventimiglia chiede alla Provincia di intervenire al posto della Giunta Comunale in cui egli stesso è assessore. Roba da estremo ponente davvero. A parte le battute, ci sono decine di famiglie a rischio sfratto e si è votato all’unanimità.
  • Odg del gruppo PD sull’albo assistenti familiari (relatore il qui presente); approvato all’unanimità – aggiungo che non è intervenuto l’Assessore Barabino, ma che già in commissione aveva mostrato di apprezzare la proposta e di volerla portare avanti
  • Odg del gruppo PD sui diplomi ESABAC (relatore il qui presente); non citato nel comunicato stampa ufficiale, è stato approvato all’unanimità.

Si è poi passati all’analisi dei due punti “veri e propri” all’odg:

  • per quello che riguarda la creazione dei nuovi Istituti Comprensivi, la proposta è stata approvata con un voto bipartisan, grazie al contributo fornito dalla minoranza – si sono astenuti i consiglieri Saldo, Pippione e Bosio e il Presidente del Consiglio Piana. La minoranza ha accettato di votare perchè erano state rispettati alcuni “paletti” (mantenimento istituti comprensivi esistenti, creazione di due nuovi a Ventimiglia e Imperia e di quattro a Sanremo, mantenimento delle sperimentazioni esistenti)
  • sui servizi pubblici locali, essendo questa pratica un mero passaggio formale, abbiamo votato a favore.

Durante questa seduta ho sperimentato una piccola attività di liveblogging via twitter, hashtag #finchenoncisciolgono.

Info alessandrolanteri
Un ottimista che si presta a fare politica per passione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: