Fusioni fredde

La scuola è cambiata molto in questi anni e tra le “innovazioni” più sentite da studenti e insegnanti c’è stato un continuo processo di accorpamento e di fusione tra scuole dovuto a tagli sui costi di segreteria. Ormai quasi nessun istituto è situato in un unico edificio, e ci sono circoli didattici con più di una dozzina di sedi.

Questo ha avuto come conseguenza un sostanziale cambio nella figura del preside/direttore didattico, che si è ormai trasformato da figura didattica a manager puro. Facciamo un caso pratico: la maestra “sgama” un bambino, già più volte ripreso, a far una marachella per la quinta volto:

  • Una volta: “Adesso basta, hai esagerato! ti porto nell’ufficio del Preside!
  • Ora: “Adesso basta, hai esagerato! ti porto nell’ufficio del Preside… vediamo… il secondo giovedì del mese è nel nostro plesso… quindi giovedì 13 ottobre… ma no, è festa patronale, che è San Romolo… quindi l’11 novembre nell’ufficio del Preside, segnatelo sul diario.

Un ministero che non si rende conto nemmeno di quello che approva, che organizza un concorso per presidi con una domanda su cinque sbagliata e che crede ci sia un tunnel tra Ginevra e il Gran Sasso probabilmente non capisce nemmeno le conseguenze di tagli seriali indiscriminati e verticali. E purtroppo non è finita qui. Ecco un bel contenuto della Finanziaria di luglio.

Per garantire un processo di continuità didattica nell’ambito dello stesso ciclo di istruzione (ndb questa premessa è decisamente comica), a decorrere dall’anno scolastico 2011 – 2012 la scuola dell’infanzia, la scuola primaria e la scuola secondaria di primo grado sono aggregate in istituti comprensivi, con la conseguente soppressione delle istituzioni scolastiche autonome costituite separatamente da direzioni didattiche e scuole secondarie di I grado; gli istituti compresivi per acquisire l’autonomia devono essere costituiti con almeno 1.000 alunni, ridotti a 500 per le istituzioni site nelle piccole isole, nei comuni montani, nelle aree geografiche caratterizzate da specificità linguistiche.

Cosa vuol dire in pratica? Tradotto nella tragica realtà, si passerà nel comprensorio sanremese ad esempio da avere i circoli didattici 1°, 2°, 3° e 4° e le scuole medie “Pascoli” e “Alighieri” ad avere solo tre o quattro direzioni didattiche che dovrebbero gestire:

  • le primarie dell’infanzia (ovvero gli asili), le primarie (le ex elementari) e le Secondarie di primo grado (già note come medie inferiori) – dai bambini di 3 anni a quelli di 14, da quando usano ancora il biberon a quando prendono il patentino per lo scooter… ;
  •  i plessi Asquasciati, Borgo Rodari, Bussana, Castillo, Ceriana, Coldirodi, Goretti, Guadalupe, Montessori, Ospedaletti, Piazza San Bernardo, Poggio, Rubino, San Bartolomeo, San Giacomo, San Lorenzo, San Martino, San Pietro, Santa Marta, Verezzo, via Volta, Villa Meglia e Villa Vigo (totale 23)

Mi sta venendo mal di testa solo a pensarlo. Sono già girate diverse ipotesi di suddivisione di plessi e scuole tra le nuove “entità”, alcune allarmanti e altre meno. Come gruppo PD provinciale siamo sempre stati vicini alle esigenze del mondo professionale della scuola, ma in questo caso specifico vorremmo trovare la soluzione che crea meno problemi agli studenti, collaborando in maniera propositiva con gli enti di ogni livello (precisando: di qualunque colore siano) e per tutte le situazioni (molto diverse tra loro) che si vengono a creare nel triangolo tra Latte, Cervo e Realdo.

Facciamo solo presente che anche questa situazione è dovuta ad una politica insensata di tagli NON mirati, operati dal Governo Berlusconi e dai ministri Gelmini e Tremonti. Organizzeremo riunioni aperte su tutto il territorio provinciale e ci aspettiamo che genitori e insegnanti ci diano una mano.

Info alessandrolanteri
Un ottimista che si presta a fare politica per passione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: