Metodi antipatici

Da parecchio tempo penso che l’affaire “ospedale di Bordighera” sia usato come pretesto demagogico per guadagnare facilmente in popolarità.

Settimana scorsa in commissione Sanità in Provincia era stato presentato dal Consigliere Bosio (l’ex sindaco di Bordighera, decaduto per commissariamento del suo Comune) un odg completamente fuori dalle righe, talmente tanto che i suoi colleghi di maggioranza non lo avevano  sottoscritto.

Gli stessi consiglieri si erano presi l’impegno di presentare un odg bipartisan, da concordare nella conferenza dei capigruppo. Invece hanno pensato bene di non mantenere questo impegno e di sottoscrivere un odg solo loro, contraddicendo un loro preciso impegno.

Niente di “grave”, stanotte continuerò a dormire tranquillissimo, ma penso sia indicativo di un certo modo di fare politica, spregiudicato e decisamente populista.

Info alessandrolanteri
Un ottimista che si presta a fare politica per passione

6 Responses to Metodi antipatici

  1. Cosa sarebbe “l’affaire ospedale di Bordighera”.
    Bosio è sempre sulla breccia? Non è ancora contento dei danni che ha fatto?

  2. Si deve riorganizzare la rete di assistenza, spostando reparti e mantenendo servizi di qualità in un momento in cui da Roma arriva sempre meno grano. I mal di pancia sono comprensibili, ma sono a mio parere o disinformati o strumentali.

  3. Invece di “riorganizzare” o fare riforme, non sarebbe meglio lavorare, ovvero imparare a lavorare?
    L’ospedale di Bordighera avrebbe potuto diventare un “gioiello”. L’ha distrutto la politica e l’ignoranza dei politici… e qualche medico.

  4. In parte sì, e in parte no, nel senso che la moderna organizzazione sanitaria è profondamente diversa da quella di pochi anni or sono. Personalmente credo che sia meglio avere servizi di base (abbastanza) diffusi, un ottimo servizio di emergenze su tutto il territorio e alcuni centri di eccellenza che strani ibridi, perchè a rimetterci alla fine sono i pazienti.

    La questione è comunque complessa.

  5. Quarchedundepegi says:

    So che è complessa. Un politico, prima di muovere certe pedine, dovrebbe prima informarsi bene… sempre per benessere della popolazione.

  6. E infatti io nel post parlavo solo di alcuni comportamenti, non della questione in toto – per quanto ritenga significativo che la CGIL e mezza UIL in buona sostanza non abbiano seguito le posizioni demagogiche del Comitato Saint Charles.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: