Quello che i TG non dicono

L’intera delegazione libica all’ONU ha rassegnato le dimissioni in segno di solidarietà alle vittime civili della repressione, suscitando applausi e commozione: questi funzionari espongono infatti i propri familiari in Libia a rischi enormi.

Facendosi un rapido giro sui quotidiani esteri, pare che non manchi la solidarietà verso le popolazioni del nord Africa e si stanno organizzando aiuti concreto e soccorsi in maniera unitaria. La nostra richiesta dura e pura di blindare i confini, che faceva seguito alle inadeguate prese di posizione del nostro Governo sul caso Gheddafi, è stata presa per un’ulteriore espressione del razzismo e dell’inumanità dei partiti al governo. Ha fatto il giro del mondo questa simpatica dichiarazione dell’assessore leghista Stival, che propone di usare il mitra sui profughi.

Nel frattempo abbiamo avuto tutti l’impressione che sia stata un’esplosione di rivolta improvvisa, concordata a colpi di Twitter e Facebook. La realtà è che era un fenomeno che dava sintomi da mesi e che ha avuto come mezzo di diffusione la buona vecchia radio.

Info alessandrolanteri
Un ottimista che si presta a fare politica per passione

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: