Entriamo nel “merito”

Una trentina di insegnanti del Liceo Viusseux di Imperia hanno scritto questa lettera al ministro Gelmini

Onorevole Mariastella Gelmini,

Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca,

nel momento in cui organi di stampa e televisioni hanno cominciato a diffondere sconcertanti notizie riferite a quello che giornalisticamente è stato definito “caso Ruby” e attribuito al Presidente del Consiglio atti di indubitabile squallore, Lei ha dato prova di tempestiva reattività ed eloquente solerzia nel prenderne le difese.

Noi insegnanti siamo rimasti in fiduciosa attesa che Lei avrebbe successivamente trovato anche il tempo per preoccuparsi delle conseguenze devastanti che l’esempio proposto da tali comportamenti (che si possono definire presunti usando in modo farisaico i principi giuridici, ma risultano evidenti a chiunque non si impegni in sforzi sovrumani per chiudere gli occhi) è destinato ad avere sul vissuto degli adolescenti italiani e sulle condizioni di lavoro di chi ha il delicato compito di educarli, oltre che di istruirli.

Ora che, a distanza di giorni, questo intervento non si è verificato, appare del tutto chiaro che Lei compie il suo servizio (ministerium) non in favore della scuola e di quelli che in essa operano, ma di un partito e del suo “proprietario”.

Non è un buon viatico per la scuola, né un messaggio positivo per coloro che ancora non hanno abdicato alla convinzione che essa sia strumento essenziale per affermare nel nostro Paese i valori di libertà e uguaglianza promossi dalla costituzione.

Ancora: il fatto che si bisbigli di cariche e promozioni politiche offerte in cambio di meriti di dubbia natura non è un buon esempio di quella valorizzazione del merito che, se vogliamo credere alle sue parole, è sempre al centro dei suoi pensieri.

 

NB Ringrazio stefano che mi ha segnalato un errore di indirizzo scolastico 🙂

Info alessandrolanteri
Un ottimista che si presta a fare politica per passione

2 Responses to Entriamo nel “merito”

  1. Stefano says:

    Ale, Giorgio è al Viesseux di Imperia!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: