Befanìa 2011

Comunicato stampa:

Mercoledì 5 gennaio i Giovani Democratici di Sanremo hanno accompagnato la Befana a Palazzo Bellevue. Casualmente incontrata per strada, la vecchina, priva del caretteristico mezzo di locomozione si accingeva a consegnare la tipica calza al Sindaco Maurizio Zoccarato, Sindaco che non era però in sede. La calza è quindi stata consegnata ad una segretaria dello stesso. Vi sveliamo in anteprima il contenuto della busta:

“Caro Maurizio,
passano gli anni e io divento sempre più buona. Invece di portarti il carbone, che ti meriteresti, ho pensato di portarti un qualcosa che sicuramente ti piacerà e che sarà utile, oltre che a te, a noi tutti.
Tutte le tue promesse, le tue dichiarazioni, le tue uscite, sono state come bolle di sapone: sono apparse all’improvviso, tante e colorate, tra lo stupore generale; ma poi scomparse in un nonnulla, senza lasciare traccia.
Con il contenuto della calza potrai liberamente sfogare la tua fantasia.
Tanti cari auguri e ringrazia da parte mia i Giovani Democratici che mi hanno dato un passaggio in questo traffico. Un abbraccio, tua befana”

Il contenuto della calza? “Bolle di sapone, come le sparate del nostro Sindaco” svelano i Giovani Democratici.

 

La risposta del Sindaco:

Maurizio Zoccarato, dopo aver ricevuto la calza della befana dei Giovani Democratici di Sanremo, replica quanto segue:
“Accetto con molto piacere il dono offertomi dai Giovani del PD, le bolle di sapone rappresentano infatti un “gioco” bello e simpatico…sono però un po’ deluso, speravo di ricevere anche del carbone dolce e due caramelle mou, considerato che durante le festività natalizie mi sono tenuto a regime.
Esprimo simpatia verso i Giovani del PD, perché così facendo dimostrano di avere a cuore il bene di Sanremo. Auspico altresì di poterli incontrare, magari ad un tavolo di lavoro organizzato insieme ai Giovani del PdL”.

 

Caro Sindaco,

niente carbone dolce nè caramelle mou quest’anno, mi spiace. Non li devi comunque chiedere a noi,  ma alla Befana, che è un giudice obiettivo, come è riconosciuto sia da destra che da sinistra.

Intanto, perchè non riattivi il tavolo giovani? E’ un modo per far partecipare più giovani alla vita pubblica cittadina. Dai, pensaci. così magari l’anno prossimo qualche dolcetto, per questo, ti arriva. Sul resto, non mi sento di garantire nulla 🙂

Info alessandrolanteri
Un ottimista che si presta a fare politica per passione

One Response to Befanìa 2011

  1. Pingback: Per fare un tavolo… « Alessandro Lanteri's Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: