Pancho Villanova

L’Aeroporto di Villanova d’Albenga suscita sempre molte discussioni, sia perchè è molto visibile, sia perchè, per il Ponente Ligure, è strettamente connesso ad una persona in particolare, il nostro Pancho (qui un vecchio servizio che fece scalpore)

Sarebbe carino riuscire ad avere un quadro più completo sulla situazione

Partiamo dai progetti in corso:
1- trasferimento della Piaggio Aero. La Piaggio Aero è la casa madre della Piaggio moto e non viceversa, tant’è che la Vespa era fatta di vari pezzi di un bombardiere. La fabbrica attuale è a Finale Ligure (quando è stata costruita, la Piaggio costruiva idrovolanti e non aveva bisogno di pista). L’unico modello prodotto dalla Piaggio ora è il P-180, un biturboelica executive che ha bisogno di pista tradizionale. E’ quindi in corso il trasferimento della Piaggio da Finale a Villanova d’Albenga.

2- la base di vari servizi pubblici (nuclei volo della Polizia, Carabinieri, Vigili del Fuoco, Protezione Civile, elisoccorso, etc… ).

3- attività di aeroclub e corsi di volo.

4- base per voli executive privati. Ottimo, anzi da incentivare.

Ci sarebbe spazio per eventuali voli di linea?

Alitalia è saltata per aria anche perchè teneva aperte varie rotte in perdita, ma ora non si può più utilizzare a tal fine la compagnia di bandiera.

Ogni tanto salta fuori qualche compagnia che si propone: le compagnie low cost, tipo Ryan Air, sono più che disponibili ad operare su Albenga, basta che qualcuno dia generosi contributi. Ammesso che qualcuno ce li abbia, questi soldi.

Ma il vero problema è che abbiamo 2 aeroporti però a meno di un’ora e mezzo di autostrada, Genova e Nizza, che hanno già un discreto bacino di utenza. Un aeroporto ammortizza i costi fissi e le sue esternalità di gestione tra i 300 e i 600 mila passeggeri anno. Al di sotto, per capirci, non risultano economicamente convenienti nemmeno gli autobus da e per l’aeroporto.

Facciamo un confronto tra i tre aeroporti, con le cifre dell’anno 2007, l’ultimo con linee attive su Albenga.

Destinazioni: Albenga 1 – Genova 13 (5 straniere) – Nizza 82 (5 italiane, 19 francesi, 44 europee, 14 intercontinentali)

Traffico: Albenga non pervenuto, ma un massimo teorico di 76 * 365 = 27740 – Genova 1.080.000 circa (fonte assaeroporti) – Nizza 9 948 035 (fonte aeroporto di Nizza)

Mio modestissimo parere, sarebbe bene incrementare tutti i servizi pubblici, trasferire tutto il possibile a Villanova (GdF, 118, VdF, SAR, aviazione generale, aerotaxi, etc.), perchè è comunque una risorsa, ma è inutile stare a finanziare qualcosa che c’è già e migliore poco distante.

Nel frattempo, la privatizzazione, a trovare il privato, è la soluzione auspicabile.

Info alessandrolanteri
Un ottimista che si presta a fare politica per passione

One Response to Pancho Villanova

  1. ImperiaParla scrive:

    ‘Sto progetto non mi ha mai convinto del tutto.
    Angelo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: