DopoRed

Alla fine, ha vinto il Red: nonostante lo spostamento di data, di location, le tante manifestazioni coincidenti, i mille problemi tecnici, c’è stata la dimostrazione che il Red ormai è parte integrante del comune sentire musicale matuziano. Parere unanime (esempio) , il fatto che forse meriterebbe più considerazione.

E’ stata l’edizione con più sfumature differenti di rock e più donne on stage, ed entrambe le cose ci fanno molto piacere.

A parte tutto, terzi classificati Soul Predator, secondi Estremo Ponente e prima calssificata la giovanissima Speramu Band. A loro il compito di rappresentare il Red nei vari festival gemellati.

Info alessandrolanteri
Un ottimista che si presta a fare politica per passione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: