Bisogna metterci la fascia

Grande successo per Mafiosissima 2010 .

Ho svolto, esattamente come l’anno scorso, un piccolo ruolo da sosia del Sindaco di Imperia Strescino, che non ha dimostrato di gradire granchè. Pazienza, non ho mai pensato di avere un futuro professionale nel mondo della commedia, pertanto non pretendo che queste mie estemporanee performances possano piacere a tutti. Attaccarsi ad una presunta mancanza di rispetto verso la bandiera è però quanto meno ridicolo

Purtroppo ci assomigliamo parecchio, la pettinatura è simile e spesso per lavoro mi vesto in giacca e cravatta, pertanto la fascia da sindaco era fondamentale per contrassegnare il ruolo da me interpretato (risposta a questo lettore).

Indossare la fascia tricolore per impersonare un pubblico ufficiale o un sindaco è prassi accettata da sempre nella commedia e nella satira (esempio 1, esempio 2, esempio 3 ). Non ritengo di aver fatto alcunchè di offensivo pertanto.

Confermo invece che il PD non ha messo becco nell’organizzazione di Mafiosisissima, ma vi è stata la partecipazione all’organizzazione  dei Giovani Democratici, che sono un’organizzazione completamente autonoma e indipendente.

Per i curiosi, ho cantato una versione riveduta e corretta de “le cose in comune” di Daniele Silvestri.

Cantatela su questa base, se gradite.

Le cose che abbiamo in Comune sono 4850
le conto da sempre, da quando mi han detto
“Lo sai, ci vai tu al posto di Sappa”
Abbiamo due porti, caselli, stazioni, patroni, santuari
ed un solo cervello
in una villa dei colli di Diano
nascono piani da Grande Fratello
Le cose che abbiamo in Comune
sono facilissime da individuare
tanti parenti di tutte le giunte
e qualcheduno da sistemare
ci sono careghe, poltrone, divani
per tutti gli amici vicini e lontani
chiedete a un DC prima di addormentarvi
e al vostro risveglio sarete già lì

perché quando tu dormi, lui veglia
quando tu parli, lui sente
quando tu ridi, lui sente
quando tu piangi, lui sente
quando lui dorme, tu dormi
quando lui parla, tu taci
quando lui ride, tu ridi
quando lui piange, tu ridi

Le cose che abbiamo in comune
sono così tante che quasi spaventa
C’e gente che ad appena vent’anni
ne dimostra almeno tre volte trenta
gli piace mangiare, dormire, viaggiare, ballare
sorridere e fare l’amore
lo vedi, son tante le cose in Comune
che a farne un elenco ci voglio almeno tre ore… ma…

Allora cos’è
cosa ti serve ancora,
tra San Lorenzo e Andora

Le cose che abbiamo in Comune, ricordi,
sei tu che per primo l’hai detto
dicevi “il Porto, che bella visuale,
solo peccato quel mucchio di zetto…”
e ad ogni domanda una nuova conferma
un identico ritmo di vino e risate
l’inaugurazione con la fanfara
e le barchette appena arrivate

Centocinquanta milioni di porto,
a far casino sol l’Imperia più rossa.
Fossimo stati un poco a sentire
non ci saremmo spaccati le ossa.
e allora ti chiedo, non è sufficiente?
Ci siam fidati di Saldo e di Conti
con tutte le cose che abbiamo in Comune
Cos’altro pretendi che ti racconti?

perché quando tu dormi, lui veglia

quando tu parli, lui sente
quando tu ridi, lui sente
quando tu piangi, lui sente
quando lui dorme, tu dormi
quando lui parla, tu taci
quando lui ride, tu ridi
quando lui piange, tu ridi

Allora cos’è
cosa ti serve ancora,  tra San Lorenzo e Andora

Le cose che abbiamo in Comune sono 4850
le conto da sempre, da quando mi han detto
“Lo sai, ci vai tu al posto di Sappa”
Abbiamo due porti, caselli, stazioni, patroni, santuari
ed un solo cervello
in una villa dei colli di Diano
nascono piani da Grande Fratello

 

UPDATE

Ecco, a grande richiesta il video dell’evento. Portento!

Le cose che abbiamo in Comune sono 4850

le conto da sempre, da quando mi han detto

“Lo sai, ci vai tu al posto di Sappa”

Abbiamo due porti, caselli, stazioni, patroni, santuari

ed un solo cervello

in una villa dei colli di Diano

nascono piani da Grande Fratello

Le cose che abbiamo in Comune
sono facilissime da individuare

tanti parenti di tutte le giunte

e qualcheduno da sistemare

ci sono careghe, poltrone, divani

per tutti gli amici vicini e lontani

chiedete a un DC prima di addormentarvi

e al vostro risveglio sarete già lì

perché quando tu dormi, lui veglia
quando tu parli, lui sente
quando tu ridi, lui sente
quando tu piangi, lui sente
quando lui dorme, tu dormi
quando lui parla, tu taci
quando lui ride, tu ridi
quando lui piange, tu ridi

Le cose che abbiamo in comune
sono così tante che quasi spaventa

C’e gente che ad appena vent’anni

ne dimostra almeno tre volte trenta

gli piace mangiare, dormire, viaggiare, ballare
sorridere e fare l’amore

lo vedi, son tante le cose in Comune
che a farne un elenco ci voglio almeno tre ore… ma…

Allora cos’è
cosa ti serve ancora,

tra San Lorenzo e Andora

Le cose che abbiamo in Comune, ricordi,

sei tu che per primo l’hai detto

dicevi “il Porto, che bella visuale,

solo peccato quel mucchio di zetto…”

e ad ogni domanda una nuova conferma
un identico ritmo di vino e risate

l’inaugurazione con la fanfara

e le barchette appena arrivate

Info alessandrolanteri
Un ottimista che si presta a fare politica per passione

4 Responses to Bisogna metterci la fascia

  1. PICCIOTTO SEI UN GRANDE JAJA SEI IL MIGLIORE

  2. Angelo says:

    Abbiamo avuto la serendipity per quanto riguarda gli esempi su YouTube 😉

  3. Pingback: Mafiosissima 2010, un successo | il blog di Giorgio Montanari - Consigliere Comunale a Imperia

  4. la satira deve essere sempre usata.. pure la goliardia…. la difesa di essa è un ottimo principio democratico… forse si prendono le cose troppo seriamente… forse si sottovaluta il problema mafia….. non penso lo si debba mai fare…. ed per questo la goliardia deve aiutare.. essere da stimolo per combattere .. la mafia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: